Il lancio di OnePlus 3 e la stazione spaziale in realtà virtuale. Il visore ? è gratis

Lo scorso anno OnePlus 2 fu il primo smartphone presentato in Realtà Virtuale.

«Eravamo molto nervosi – si legge ora in un post sul blog ufficiale dell’azienda cinese – anche se non tutto andò perfettamente, molti nostri fan apprezzarono la possibilità di visitare, virtualmente, i nostri uffici e di dare un’occhiata a OnePlus 2 per la prima volta».

Smartphone

 

Per il lancio di OnePlus 3 la scommessa si fa ancora più impegnativa: in regalo per i primi 30 mila che ne faranno richiesta c’è il visore in realtà virtuale Loop VR, che prende il posto degli occhiali di cartone dello scorso anno. Si pagherà solo la spedizione, per l’Italia 6,90 euro.

«Crediamo di aver soltanto scalfito la superficie di quello che può essere fatto con la realtà virtuale, e in generale l’industria tech sembra darci ragione»

Sul blog si legge ancora

«Ispirati dal video di un fan, abbiamo immaginato dove OnePlus potrebbe essere fra diverse decine di anni, quando il nostro quartier generale potrebbe essere nello spazio. La nostra stazione spaziale si chiamerà The Loop, e non vediamo l’ora di mostrarvela».

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

 

Realizzato in collaborazione con AntVR, il visore di OnePlus assomiglia parecchio al Gear VR di Samsung, al centro di un altro lancio molto discusso, quello del Galaxy S7 al Mobile World Congress di Barcellona, che ebbe per ospite d’onore il CEO di Facebook (Mark Zuckerberg). E i cinesi non mancano di sottolinearlo:

«A proposito di Samsung, vorrei riconoscere loro il merito i essere stati la seconda azienda al mondo a lanciare un prodotto nella realtà virtuale».

E nella realtà virtuale OnePlus 3 si potrà anche acquistare: di recente eBay ha presentato in anteprima un possibile esempio di shopping con visore a 360 gradi, ma anche Google punta molto su questa tecnologia.

 

Dello smartphone in sé non si sa moltissimo: nemmeno la data di lancio, che potrebbe essere a Giugno. I rumor intanto puntano a un display AMOLED FullHD da 5,5 pollici, con bordi però estremamente sottili, e quindi dimensioni relativamente contenute. Molto probabile un processore Qualcomm Snapdragon 820, secondo qualcuno addirittura con 6 GB di RAM. La fotocamera posteriore sarà da 16 Megapixel , quella anteriore invece da 8 Megapixel. La scocca sarà realizzata in metallo e ci sarà ovviamente un sensore di impronte digitali. Nessuna indiscrezione invece sul prezzo, di solito un punto di forza dei prodotti OnePlus, anche se la fascia dovrebbe essere quella dei 350 ai 400 euro; abbastanza contenuta rispetto alla tecnologia.

Articolo originale scritto da BRUNO RUFFILLI preso da http://www.lastampa.it

Related posts