Xbox One X sembra impressionante, ma abbiamo bisogno di vedere di più – articolo

È troppo bello per essere vero? Dopo la conferenza di Microsoft, che è stata densa di tanti momenti spettacolari, non potevamo che chiedercelo. Man mano che il keynote andava avanti, nuovi titoli per Xbox One X venivano presentati a un ritmo spedito, la maggiore dei quali prometteva risoluzione 4K con rendering in high dynamic range, un obiettivo che si è dimostrato irraggiungibile per PlayStation 4 Pro. Ma alcuni dei più grandi annunci sono andati pure oltre mostrandoci un livello grafico che non avevamo mai visto prima, al punto che ci siamo chiesti: Xbox One X può davvero sostenere realmente tutto quanto è stato mostrato? La domanda è forse più corretta e mirata se posta in questi termini: quanto di quello che è stato mostrato girava sulla nuova console di Microsoft? Quanto era autentico e (audace da dire) reale?

In almeno un paio di ambiti Xbox One X definisce gli standard per l’hardware current-gen. Anche le dimensioni della macchina sfidano gli schemi: avevamo delle foto della console a poche settimane prima dall’E3 e molti pensavano si trattasse di fake, ma è davvero così questa macchina, e vista dal vivo è ancora più impressionante. La piccola e discreta unità che avevate visto in una rapida sequenza, noi l’avevamo vista all’inizio di marzo, al termine della full immersion nell’hardware di Project Scorpio che avevamo testimoniato. Dopo che Leo Del Castille, general manager del team hardware di Xbox, ha messo su una postazione di fronte a noi, siamo stati indirizzati verso due console Xbox One: il primo modello fat, e la sua erede Xbox One S. Ebbene, è venuto fuori che il modello originale era solamente una scatola vuota, al cui interno era stata nascosta la piccola console Scorpio.

Francamente è stata una ben riuscita opera teatrale, e ci siamo chiesti se Microsoft l’avrebbe ripetuta sul palco dell’E3. Fianco a fianco con l’Xbox One S, è immediatamente evidente che la nuova X è più piccola a discapito del suo enorme incremento di potenza, e rappresenta lo stadio finale dell’evoluzione di un meraviglioso kit. E c’è un retroscena sulla storia del falso case della Xbox One; i beta tester della console che portavano le loro macchine a casa erano obbligati a nascondere i prototipi di Scorpio dentro a un falso case di Xbox One, per scongiurare il più possibile i rischi di eventuali leak.

Read more…

Related posts